Diritti d’autore, copyright e SIAE

Se utilizzo le scene per la formazione online / offline devo pagare diritti d’autore/copyright?
L’utilizzo di scene cinematografiche è regolamentato da normative differenti di paese in paese. Per la legislazione internazionale è possibile saperne di più visitando questo link.

In Italia tutti gli studi sui diritti d’autore hanno origine da questo articolo del codice civile:

L’articolo 70 in deroga all’articolo 15 della legge 22 aprile 1941, n. 633 recita: “Il riassunto, la citazione o la riproduzione di brani o di parti di opera, per scopi di critica, di discussione e anche di insegnamento, sono liberi nei limiti giustificati da tali finalità e purché non costituiscano concorrenza all’utilizzazione economica dell’opera”.

La nostra esperienza e diverse consulenze specifiche ci hanno portato alla conclusione che affinché questo articolo venga rispettato, devono verificarsi le seguenti condizioni:
1. Le scene vengano utilizzate a scopo di critica/insegnamento
2. Ci sia la possibilità per il pubblico di replicare ad un primo commento del relatore (spazio per i commenti)
3. La proiezione non sia in concorrenza con i diritti commerciali dell’opera (non è consentito proiettare un intero film)
4. I diritti morali vengano sempre rispettati citando Produzione–Regista–Attori principali
5. Vi sia un rimando esplicito alla promozione commerciale dell’opera

La vita che vorrei si impegna dunque a rispettare tutti questi passaggi. Qualora vi fossero domande o richieste di rimozione, contattateci a infolavitachevorrei@gmail.com, vi risponderemo nel più breve tempo possibile.

Diritti immagini e foto

Tutte le immagni utilizzate su questo sito sono sotto licenza CC0 Creative Commons (di pubblico dominio) a meno che non sia diversamente specificato.